Una rete di parole ed azioni gentili

gentilezzaIn un mondo sempre più globale e chiuso in se stesso, la semplice idea che un sorriso, un tono di voce pacato, una stretta di mano o un’azione inconsueta diventino una “particolarità”, aumenta la necessità che la gentilezza torni a diffondersi. La gentilezza diventa il filo conduttore del nostro "essere”, per poter stare bene a scuola, in famiglia, nella società, facendo aprire il cuore, e permette di metterci in ascolto dell’altro con pazienza calma ed amore.

La strada della gentilezza ci permette di prendere per mano i nostri alunni, diventando così una “magica lingua” e rivelarne la potenza con le sue brevi ma efficaci parole: “GRAZIE; PREGO; SCUSI; PER FAVORE”. La gentilezza apre il cuore all’ascolto, rende più tolleranti e attiva canali di comprensione insospettabili, profuma la vita. Chi semina gentilezza potrà costruire con parole gentili ponti di solidarietà, cerchi di fiducia, coni di luce e positività che miglioreranno l’aria che respiriamo colorando di benevolenza i nostri pensieri.
Questo tema ha caratterizzato il “senza zaino day 2020”, e nonostante le difficoltà didattiche, fisiche, psicologiche che il COVID 19 ha portato nella scuola, nelle famiglie e nella società, i nostri alunni hanno fatto propri i nostri insegnamenti anche a distanza ed hanno celebrato questa giornata di festa con una rete di parole ed azioni gentili “a distanza”, ma che hanno avuto un grande effetto: di giungere dritti al cuore per seminare un…..futuro di parole gentili.

 

videoondriveUna rete di parole ed azioni gentili

Informazioni aggiuntive